Accostamento alla lingua tedesca e inglese nei nidi a gestione pubblica diretta o indiretta e nelle scuole dell’infanzia del territorio della Provincia autonoma di Trento finanziato dal Programma Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) della Provincia autonoma di Trento – Periodo 2021/2027

CODICE IDENTIFICATIVO
2022_v04_2_f5_01a

DESCRIZIONE DEL PROGETTO
Il progetto prevede di inserire delle persone con competenze linguistiche tedesche e/o inglesi all’interno delle scuole dell’infanzia o dei nidi d’infanzia del territorio del Trentino. Coinvolge 97 strutture del territorio e circa 70 incaricati al servizio di accostamento linguistico (ISA) ogni anno. Si caratterizza per alcuni elementi chiave che determinano l’approccio proposto per l’accostamento alle lingue nella prima infanzia.
L’elemento dell’approccio naturale prevede di avvicinare i bambini alle lingue “altre” attraverso i contesti naturali di vita puntando in particolare sugli aspetti ludici. Anche le relazioni che gli Incaricati del Servizio di Accostamento, denominati ISA, e i bambini vanno a definire devono essere spontanee ed emotivamente dense, facilitando e sostenendo l’apprendimento.
L’elemento dell’approccio culturale riconosce la rilevanza degli elementi culturalmente connotati che ogni lingua porta con sé. Per i bambini quindi incontrare la “lingua altra” significa anche incontrare una “cultura altra” di cui ISA diviene “portatore”.
L’elemento dell’approccio integrato individua l’accostamento alla lingua come parte integrante della progettazione della scuola o del nido in cui l’azione si sviluppa. Per i bambini quindi significa vivere dentro il proprio contesto scolastico o educativo, situazioni sostenute da un codice linguistico diverso ma integrato nell’esperienza di apprendimento complessiva che la scuola o il nido gli offre.

DESTINATARI
I bambini dai 18 mesi ai 6 anni dei nidi d’infanzia a gestione pubblica diretta o indiretta e delle scuole dell’infanzia del territorio della Provincia autonoma di Trento.

FINALITÀ
La lingua non è una materia da apprendere ma un’esperienza da vivere: per questo motivo la priorità del progetto è la creazione di un’idea di pluralità linguistica nella mente del bambino avvicinandolo ad una lingua “altra” attraverso contesti naturali. Questa metodologia di approccio permette ai bambini di cercare e costruire relazioni spontanee con una lingua e una cultura “altra” riconoscendo loro il ruolo di protagonisti attivi all’interno dell’apprendimento: per questo motivo l’accostamento alla lingua è parte integrante della progettazione della scuola, uno dei contesti principali relativi allo sviluppo del bambino.

RISULTATI ATTESI
Il progetto si propone di sensibilizzare i bambini alla presenza di lingue e culture di altri popoli stimolando il pensiero divergente e sviluppando in loro la consapevolezza interculturale, e di conseguenza, il rispetto per la diversità e l’integrazione.

DURATA
da marzo 2023 a dicembre 2028 per un di ore: 137.378

Ti piacerebbe far parte del nostro team?

REQUISITI RICHIESTI
La figura incaricata all’accostamento linguistico deve essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • madrelingua tedesca e/o inglese con diploma di maturità o di laurea (o titolo di studio estero corrispondente) conseguito nella lingua madre;
  • diploma di maturità o di laurea (o titolo di studio estero corrispondente) conseguito in uno degli Stati dove la lingua inglese o la lingua tedesca è lingua ufficiale;
  • diploma di maturità o di laurea (o titolo di studio estero corrispondente) conseguito in lingua inglese o in lingua tedesca;
  • certificazione di competenza linguistica per la lingua tedesca e/o inglese, corrispondente almeno al livello B2 del CEFR riconosciuta dal MIUR (conseguita da meno di 5 anni – 5° anno compreso). Per certificazioni di livello superiore al B2 sono ammesse certificazioni conseguite da meno di 10 anni, 10° anno compreso) oppure attestato di bilinguismo LIVELLO A rilasciato dalla Provincia autonoma di Bolzano.  ALLA CERTIFICAZIONE O ALL’ATTESTATO DI BILINGUISMO DEVE ACCOMPAGNARSI UN DIPLOMA DI MATURITÀ O DI LAUREA;
  • diploma di laurea di durata almeno quadriennale (conseguito o con l’ordinamento universitario previgente al decreto ministeriale n. 509/1999 o ai sensi del decreto ministeriale n. 509/99 o ai sensi del decreto ministeriale n. 270/2004) in Lingue e Letterature straniere o in Interpretariato e Traduzione (o titolo di studio estero corrispondente), tra le quali figuri il tedesco e/o l’inglese.
  • qualora il personale individuato non sia di madrelingua italiana, è richiesta adeguata conoscenza della lingua italiana almeno al livello B1 del C.E.F.R. – Quadro di riferimento comune europeo, attestata mediante certificazione di competenza linguistica conseguita da meno di 5 anni (5° anno compreso). OPPURE DIPLOMA DI LAUREA CONSEGUITO IN LINGUA ITALIANA PRESSO UN ATENEO ITALIANO.

ZONE DI RICERCA PERSONALE
Alto Garda e Ledro – Altopiano di Pinè – Giudicarie – Val di Cembra – Val di Non – Val di Sole – Val di Fiemme – Val di Fumo – Vallagarina – Vigolana.

Contattaci per maggiori informazioni!
EMAIL: info@gil.tn.it
TELEFONO: 3459102378

Questa iniziativa è realizzata nell’ambito del Programma FSE+ 2021-2027 della Provincia autonoma di Trento, con il cofinanziamento dell’Unione europea – Fondo sociale europeo plus, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.